Middie Rivers (1945)

A metà degli anni ‘ 40, ebbe luogo la prima di una bizzarra serie di sparizioni irrisolte nella zona di Bennington, nel Vermont.

Il 12 novembre 1945, il 74enne Middie Rivers uscì a caccia. A quel tempo, guidava anche un gruppo composto da quattro cacciatori sulle montagne. Più tardi, sulla via del ritorno, Rivers è andato avanti del gruppo, solo per svanire improvvisamente all ” interno della zona del Long Trail Road e Vermont Route 9. Durante una successiva ricerca di dove si trovasse, una singola cartuccia di fucile trovata in un ruscello finì per essere l’unica traccia di lui trovata fino ad oggi. Teoricamente, i fiumi potrebbero essersi chinati, e il round è caduto da una tasca e nell’acqua.

La scomparsa di Rivers è particolarmente strana perché era conosciuto come un esperto cacciatore e pescatore, ed era particolarmente familiare con la zona locale.

Paula Welden (1946)

Il 1º dicembre 1946, una seconda persona scomparve misteriosamente all’interno della zona. Quel giorno, Paula Jean Welden, 18 anni, al secondo anno del Bennington College, partì per un’escursione sul Lungo sentiero. Molte persone hanno ricordato di averla vista andare, uno dei quali era Ernest Whitman, un dipendente di Bennington Banner. , che ha dato le sue indicazioni per il percorso.

Presumibilmente, è stata vista sul sentiero da una coppia di anziani che erano circa 100 metri dietro di lei. La coppia di anziani la vide girare un angolo nel sentiero, prima che poi fatto la stessa svolta pure, solo per trovare il suo nulla in vista. Il secondo anno del college successivamente non è riuscito a tornare al campus e non è mai stato visto di nuovo dal. Nonostante una vasta ricerca che ha seguito, una ricompensa di $5,000, così come l’FBI coinvolto, nessuna traccia di Welden è stata mai trovata. Al momento è stata vista l ” ultima volta, lei è stato detto di indossare un cappotto rosso brillante.

È interessante notare che in un’altra delle sparizioni legate alla zona, una seconda persona scomparsa è stata vista per l’ultima volta con una giacca rossa brillante.

Alcune voci suggeriscono che Welden si fosse trasferito in Canada con un fidanzato o fosse diventato un recluso che viveva con le montagne, ma tutte rimangono non confermate.

Da allora non è stata trovata alcuna traccia di lei.

James Tedford (1949)

Esattamente tre anni dopo la scomparsa di Welden, a dicembre 1, 1949,

James E. Tedford, un veterano, divenne la terza persona a scomparire misteriosamente. Un residente della casa dei soldati Bennington al momento, Tedford era stato a St. Albans in visita con i parenti e stava tornando a casa su un autobus locale quando improvvisamente scomparso. Secondo i testimoni sull’autobus, Tedford salì sull’autobus ed era ancora su di esso all’ultima fermata prima di arrivare a Bennington. Ad un certo punto tra l’ultima fermata e Bennington, Tedford apparentemente scomparve nel nulla. I suoi effetti personali sono stati trovati per essere ancora nel portapacchi, e un orario di autobus aperto è stato scoperto sul suo posto vacante. Non è stato più visto da allora.

La sua scomparsa è l’unico dei cinque casi a non essersi verificato fisicamente nella stessa area degli altri.

Paul Jephson (1950)

La quarta persona scomparsa nella zona è Paul Jephson, di otto anni. Il 12 ottobre 1950, Paul accompagnò sua madre in un camion mentre andava a dare da mangiare ad alcuni maiali. Mentre sua madre si occupava dei maiali, lasciò Paul incustodito nel camion. Passò un’ora prima che sua madre tornasse, solo per trovare suo figlio scomparso. Il suo profumo è stato rintracciato dai cani, che alla fine si è concluso lungo l’autostrada.

Purtroppo del ragazzo non è stata trovata alcuna traccia, anche se, come ricordava sua madre, indossava una giacca rossa brillante in quel momento, che avrebbe dovuto aiutare a individuarlo. Come accennato in precedenza, Paul Welden è stato anche visto per l’ultima volta indossare capispalla rosso brillante, quindi il fatto che una traccia di nessuno dei due sia stata trovata da allora è sconcertante.

Frieda Langer (1950)

Infine, la quinta e ultima persona scomparsa nella zona fu Freida Langer. Il 28 ottobre, circa due settimane dopo la scomparsa di Paul Jephson, Frieda, 53 anni, è uscita per un’escursione con suo cugino, Herbert Elsner. All’inizio di quel giorno, i due hanno lasciato il loro campeggio di famiglia vicino al bacino del Somerset per l’escursione. A un certo punto durante il trekking, dopo Langer scivolato e cadde in un torrente, ha chiesto Elsner se avrebbe aspettare lì mentre lei tornò e tornò al campeggio per cambiare i vestiti prima di tornare a destra indietro. Tuttavia, quando Langer non è riuscito a tornare poco dopo, Elsner stesso è tornato al campeggio, solo per scoprire che suo cugino non è mai tornato. Preoccupante, nessun altro l’aveva vista da quando i due hanno lasciato quel giorno.

Durante le cinque ricerche condotte nelle due settimane successive, e nonostante il coinvolgimento di aerei, elicotteri e centinaia di ricercatori, non è stata trovata traccia di lei. Poi, il 12 maggio 1951, il corpo di Langer fu finalmente scoperto vicino a Somerset Reservoir, in una particolare area che era stata perquisita estesamente sette mesi prima. Sfortunatamente, a causa delle condizioni in cui sono stati trovati i suoi resti, nessuna causa di morte è stata accertata.

Delle cinque sparizioni menzionate, Langer fu sia l’ultimo individuo a scomparire, sia l’unico il cui corpo fu infine recuperato. A parte l’area geografica generale e il periodo di tempo in cui queste sparizioni hanno avuto luogo, non sono stati identificati collegamenti definitivi per legarli insieme.

Fino ad oggi, la causa della morte di Langer rimane indeterminata, e il destino e il luogo in cui si trovano i restanti quattro sconosciuti. Qualunque cosa sia successa a tutti loro, sembra qualcosa che il presunto “triangolo” è desideroso di tenere per sé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.