Yharnam è diverso da qualsiasi altra impostazione attraverso molti giochi di FromSoftware. Una terra persa per una caccia insensata, Bloodborne avvolge Yharnam in un’ombra che si oscura solo nel corso del gioco, rivelando infine gli orrori che si nascondono intorno al giocatore. Sbirciando dietro le tende di Yharnam ci sono i Grandi (letteralmente tradotti come “Superiori” nella sceneggiatura giapponese di Bloodborne.)

Esseri al di là di ogni comprensione o comprensione umana, i Grandi non sono fatti per essere compresi; ma invece cacciati come la preda che sono. Come altre bestie in agguato in tutto Bloodborne, Quelli grandi possono essere combattuti e uccisi come boss. Ce ne sono solo alcuni in Bloodborne, ma ognuno offre una sfida unica e difficile che mette alla prova la padronanza del gioco dei giocatori mentre rimpolpa la tradizione sempre confusa di Yharnam.

Rom, il ragno vacuo

Rom, il Ragno vacuo è il primo Grande Uno Cacciatori avranno bisogno di combattere se stessi in Bloodborne, più o meno dividere il gioco in prima e dopo. Dopo aver ucciso Rom, la Luna di Sangue tramonta su Yharnam e l’ambientazione cambia considerevolmente. Gli NPC che sono stati lasciati vivi sono ora suscettibili di essere stati uccisi (o peggio) e il tessuto stesso della realtà sembra lacerarsi mentre l’Amigdala minore rende note le loro presenze – perennemente vegliando sul popolo di Yharnam.

Come tale punto di svolta nel gioco, Rom offre naturalmente una sfida considerevole. Rom evoca ragni in miniatura per combattere a suo nome, destinato a mantenere l’attenzione dei giocatori lontano da lei. Assicurati di uccidere questi ragni AL PIÙ PRESTO, ma solo quando è sicuro e risparmiando abbastanza resistenza per schivare la sicurezza. I rotoli di Rom fanno un bel po ‘ di danni e la sua magia colpisce ancora di più, quindi preparati a schivare o almeno equipaggiare attrezzi Arcani resistenti.

Rom si teletrasporterà tra le fasi, piovendo meteore contro i Cacciatori che infliggono danni enormi al contatto. Uccidere Rom probabilmente richiederà alcuni tentativi su un primo playthrough, se non altro per il modo in cui il boss è stato progettato in modo univoco rispetto ai combattimenti precedenti, ma in realtà è debole sia per il Fuoco che per il Bullone.

Emissario Celeste

La lotta contro l’Emissario Celeste si presenta come una battaglia di gruppo, che può renderla travolgente a prima vista. Diversi Mob Celesti si precipiteranno i giocatori in una sola volta. Anche se non fanno troppi danni individualmente, ci sono più che sufficienti Mob per strappare i cacciatori a brandelli se non stanno attenti.

Detto questo, non c’è bisogno di uccidere tutti qui. Non tutti i Celestial Mob aggro al giocatore, con uno specificamente mantenendo la sua distanza: questo è l’Emissario Celeste reale e l’unico che deve essere ucciso. Funzionando come un normale Mob in un primo momento, l’Emissario crescerà di dimensioni dopo essere stato inflitto mezzo danno, crescendo tentacoli sulla sua testa a un quarto di salute.

Alcune combo a figura intera possono abbattere l’Emissario prima che siano nei guai (e entrambi Sparano & Bolt fa molta strada qui), ma i Mob Celesti continueranno a rivivere durante il combattimento. Dare la priorità il vostro tempo male e l’Emissario sarà vivo abbastanza a lungo per diventare una minaccia reale.

Ebrietas, Figlia del Cosmo

Disponibile a combattere direttamente dopo aver sconfitto l’Emissario Celeste, Ebrietas, Figlia del Caos è destinata a dare cacciatori un bel po ‘ di guai. Lei è un incredibilmente pesante colpire Grande Uno la cui ampia varietà di attacchi la rendono difficile da prevedere. Peggio ancora, ha un attacco di carica che è più o meno garantito ai giocatori one shot se non schivano (anche se è telegrafato chiaramente.)

La chiave per sconfiggere Ebrietas è fare uso di attacchi viscerali e giocare sempre. Ebrietas può essere combattuta comodamente tra le sue gambe, ma barcollando la testa creerà l’opportunità di fare danni enormi proprio lì e lì. Ebrietas è anche abbastanza lento dove i cacciatori possono caricare abbastanza attacco per Viscerale lei ancora una volta.

Detto questo, questo è un tipo di situazione migliore. La maggior parte dei giocatori dovrà combattere Ebrietas con attenzione, evitando di attaccare da dietro (lei ti ucciderà) e schivando i suoi raggi laser con attenzione. Per coloro che possono ottenere in modo affidabile Viscerali e avere accesso al Cannone, tuttavia, Ebrietas non dovrebbe essere troppo scoraggiante.

Amigdala

Amigdala non è in realtà troppo male sulla carta. È debole per sparare, Bolt e danni arcani insieme ad avere un pool di salute sorprendentemente basso per quando è combattuto nel gioco. A tutti gli effetti, l’Amigdala dovrebbe essere una tregua dopo la durezza della Frontiera dell’incubo; ma non è mai il caso di Bloodborne.

L’amigdala è incredibilmente resistente ai danni fisici e i suoi punti deboli sono generalmente fuori dalla portata dei personaggi corpo a corpo. Tutti i cacciatori che non si affidano agli attacchi a distanza combatteranno una battaglia in salita nel momento in cui entreranno nell’arena del boss. In questo caso, è importante tenere vicino alla testa dell’Amigdala il più possibile mentre schiva gli attacchi.

Un equilibrio tra combo e schivare è l’ideale qui. Per tutti i cacciatori che hanno accesso a strumenti di cacciatore o sono in esecuzione una build Bloodtinge, però, basta tenere lontano e raccogliere Amigdala giù da lontano. Bassa salute significa che l’amigdala scenderà più velocemente del previsto.

L’infermiera bagnata di Mergo

L'infermiera bagnata di Mergo Bloodborne

Anche se ha perfettamente senso, è ancora deludente che l’unico altro grande boss obbligatorio diverso da Rom sia anche uno dei boss più facili di Bloodborne. Anche solo seguendo la storia principale e ignorando il contenuto laterale, il Cacciatore medio raggiungerà l’Infermiera bagnata di Mergo ad un livello abbastanza alto da combinarla comodamente ogni volta che appare mentre spazzola via i suoi attacchi di danno relativamente bassi.

Per quanta rilevanza ha l’Infermiera bagnata di Mergo, è a dir poco deludente che l’ultima Grande battaglia obbligatoria cada piatta sulla sua faccia. L’unico vero attacco di cui essere consapevoli è quando l’infermiera bagnata di Mergo si chiude. Una nebbia viola scenderà sopra l’arena, ma i suoi cloni possono essere uccisi con un solo colpo e il vero boss è sempre di stanza nelle immediate vicinanze. Come altri grandi, l’infermiera bagnata di Mergo è debole da Bolt, ma anche abbastanza vulnerabile al veleno.

Presenza della Luna

La Presenza della Luna è il vero boss finale di Bloodborne e le ultime cose in piedi tra i giocatori & il vero finale. La Presenza della Luna può essere combattuta solo dopo aver consumato tre corde ombelicali, rifiutato di risvegliarsi dal sogno e ucciso Gehrman. Quando tutti i criteri sono stati soddisfatti, la Presenza della Luna scenderà dal cielo per affrontare il giocatore non appena Gehrman sarà sconfitto. Tieni presente che tutte le fiale di sangue usate per combattere Gehrman non si ricostituiranno mentre combattono la Presenza della Luna, ma morire qui non respawn Gehrman quindi c’è poco danno nell’essere uccisi.

Francamente, se un Cacciatore può sconfiggere Gehrman, può sconfiggere la Presenza della Luna. La mossa più pericolosa della Presenza della Luna (pioggia insanguinata) blocca le fiale di sangue e impedisce la guarigione per il momento, mentre le sue combo sono abbastanza aggressive dove non vuoi rimanere intrappolato in esse. Alla fine della giornata, però, la Presenza della Luna si telegrafa chiaramente e non colpisce abbastanza forte da essere una grave minaccia. Almeno non dopo Gehrman.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.