Il Bloody Mary è un cocktail molto famoso per le sue proprietà per ridurre i postumi della sbornia, ma lo sapevate che Bloody Mary si tradurrebbe in spagnolo come Maria la sanguinaria? Vi diciamo come fare questo particolare cocktail in cinque modi diversi.

Bloody Mary: storia e leggende

Bloody Mary è uno dei cocktail più ubriachi negli Stati Uniti. Tuttavia, nessuno sa con certezza come è iniziata la sua storia. Dicono a Parigi, un americano di nome Petiot mescolato vodka e succo di pomodoro allo stesso modo. Erano gli anni ‘ 20, e 10 anni dopo, già a New York, nel King Cole dell’hotel St. Regis, al Bloody Mary furono aggiunti pepe, limone, salsa Perrins e tabasco.

Questo cocktail si dice sia intimamente legato a Maria I-meglio conosciuta come Maria Tudor-, figlia di Edoardo VIII, che regnò in Inghilterra per cinque anni e per rafforzare il cattolicesimo fu in grado di bruciare sul rogo più di 300 protestanti.

Ma le leggende non finiscono qui, in quanto racconta una storia che c’era un serial killer che ha ucciso centinaia di donne per dissanguarle e bagnarsi nel loro sangue, al fine di preservare la loro bellezza. Dice la stessa leggenda che se metti davanti a uno specchio in una stanza buia e dici 13 volte le parole “bloody mary”, la donna appare di fronte a te fuori dallo specchio…

per ogni evenienza, meglio prendere il Bloody Mary, seduto sulla terrazza in modo da spendere gli effetti dell’alcol, quindi non saprai se è verità o bugia, quello che vedi davanti allo specchio in bagno…

Bloody Mary: ricetta originale

Bloody Mary: Ingredienti

  • 3 parti di vodka
  • 6 parti di succo di pomodoro
  • 3 gocce di salsa Worcester (Worcestershire)
  • 3 gocce di salsa Tabasco
  • 1 spruzzata di succo di limone
  • sale
  • un pizzico di pepe

La preparazione non è come qualsiasi altro cocktail che ho descritto sopra, poiché in questo caso non utilizzare lo shaker.

Spremere il succo di limone naturale e, se non si desidera la polpa, utilizzare un colino prima di versarlo sul bicchiere. Aggiungere gli altri ingredienti: vodka, tabasco e salsa worcester, salare e mescolare per qualche minuto, sia in cerchio che dall’alto verso il basso.

Infine, aggiungere il ghiaccio e, per finire e dare l’aspetto pieno di Bloody Mary, aggiungere il rametto di sedano.

Bloody Mary con lime e sale

Mantenendo la stessa ricetta che ho dato al cocktail ma cambiando l’arredamento e aggiungendo solo un paio di ingredienti, daremo un tocco diverso al bloody mary.

In particolare, devi solo prendere una fetta di lime e inumidire l’intera bocca del bicchiere dove verserai il cocktail.

Su un piatto piano aggiungere sale grosso, mettere il bicchiere capovolto in modo che contatti l’area inumidita con il sale e girarlo in modo che permei bene su tutti i lati.

Vergine Maria: ricetta

L’equivalente in cocktail Bloody Mary, ma senza alcool è il Virgin Bloody Mary, un ottimo modo per bere questo cocktail in qualsiasi momento dell’anno, o per essere in grado di offrire agli adolescenti un drink adatto ai loro corpi.

Gli ingredienti sono simili al cocktail originale ma evitando l’alcol:

  • 8 parti di succo di pomodoro
  • 1 parte di succo di limone naturale
  • pizzico di sale
  • Pepe nero
  • 3 gocce di salsa worcester
  • 3 gocce di salsa tabasco

La preparazione è fatta, come la precedente, direttamente nel bicchiere e, senza mescolare, appena mescolare con un cucchiaino.

La decorazione varierà a seconda dei tuoi gusti, puoi mettere il rametto di sedano, menta, prezzemolo o qualsiasi altra cosa tu voglia.

Bloody Mary con tequila

Bloody Mary con tequila è anche conosciuta come la versione latina di questa bevanda. Uno dei cambiamenti più importanti è il cambiamento di alcol che viene utilizzato, ma, è anche interessante il cambiamento di salsa, soprattutto per coloro che hanno difficoltà a trovare salsa worcester o salsa worcester.

Gli ingredienti proposti per questo cocktail sarebbero:

  • 1 parte di tequila
  • 3 gocce di salsa di soia
  • 2 cucchiai di succo di limone natual
  • 1 cucchiaio da tavola di salsa calda di tipo tabasco
  • pizzico di sale
  • Pepe
  • Succo di pomodoro
  • 1 fetta di limone
  • 1 ramo di sedano

La preparazione è sempre la stessa: mettere il ghiaccio nel bicchiere che andare a servire, aggiungere l’alcool, la salsa, il succo, il sale e il pepe, e, in questo caso, è riempito con succo di pomodoro fino a quando è pieno.

Per decorare, la proposta di questo cocktail è quella di mettere una fetta di succo di limone e un ramo di sedano.

Bloody Mary con wasabi

Una proposta molto originale con un tocco asiatico è questo bloody Mary che contiene wasabi, tra gli altri ingredienti esotici che abbiamo visto in Gastronomia & Cia.

Prendi nota di ciò di cui avrai bisogno:

  • 200 ml. succo di pomodoro
  • 20 g di vodka,
  • 1 cucchiaino di wasabi in pasta
  • 1 cucchiaino di mirin
  • 1 cucchiaio di salsa di soia,
  • 1 lima
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • pepe nero macinato
  • pizzico di sale

In questo cocktail si sta andando ad avere per essere a conoscenza di pasta wasabi è un rifiuto completo, in modo che possiamo versare il succo di pomodoro in un bicchiere a parte insieme con lo zucchero e la pasta wasabi, mescolare fino a quando si vede che si è sciolto perfettamente.

Aggiungere il resto degli ingredienti e testare per vedere se è necessario modificare uno di essi per lasciare il cocktail a piacere.

Quando lo hai pronto, basta riempire un bicchiere con cubetti di ghiaccio, versare il contenuto del cocktail e servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.